Alaska: una sera qualunque, in un paesino qualunque…

Agosto 30, 2018

 

Il mio ostello in Fairbanks

Non c’è molto da fare la sera a Fairbanks (ex avamposto per ricercatori d’oro fondato da un italiano; oggi un piccolo paese situato in centro Alaska). Non c’è molto sopratutto in novembre, quando il sole non sorge mai del tutto, man mano che entra l’inverno più rigido (da dicembre a febbraio) il sole stenta sempre più fino a non sorgere, lasciando orfano un orizzonte sempre piu buio.

La mia prima mattina in Alaska, alle 9.00, pensavo di essermi svegliato in piena notte, stavo per rimettermi a letto quando scorgo sull’orologio del telefono che in realtà era tarda mattinata… ma il sole? Impatto devastante… Il massimo della luminosità era a pranzo,  una sorta di alba, con il sole che dopo essere sorto, prima di librarsi in cielo, tornava indietro per tramontare poco dopo…

Fairbanks alle 9.00 con il suo fiume ghiacciato

 

luminosità massina a Fairbanks, alle 14.00 dalla porta del mio alloggio…

 

L’unico pub del paese è il tipico locale americano che ti aspetti, mancano solo le porte da far west per il resto c’è tutto, i “vaccari” con i cappelli tipici, stivaloni indossati “da sopra” i jeans, fibioni con tanto di bisonte o orsi, e l’immancabile birra, boccale minimo 50 ml, la piccola non esiste… musica country dal vivo… alle 19.00 quando sono entrato non ero sicuro che fosse già aperto, in realtà era già pieno… anzi, con mia grande sorpresa scopro che la chiusra era alle 21.00 … 

Alle 21.00 si torna tutti a casa, io sono a 15 minuti a piedi, è bello passeggiare a Fairbanks, ci sono -24 gradi e un silenzio assordante… sembra notte fonda… salvo poi scoprire il giorno dopo dal gestore del B&B in cui alloggiavo che la sera dopo le 21.00 era sconsigliato aggirarsi a piedi da soli in paese perché potrebbero fare capolino le alci (3 metri alte) che se si spaventano e ti attaccano possono essere pericolose…. raramente si affacciano i lupi del vicino bosco in cerca di cibo (due volte un pastore tedesco) invece sono anni che non si vedono orsi… bhe, decisi di non sfidare la sorte… la sera alle 21.00 ero a casa, sul divano a guardare praticamente l’unica cosa che si può guardare in tv con gli americani mentre sorseggiano il caffè e fumano il sigaro, ovvero il football …. se proprio fortunati il basket … 

… to be continued

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply